Si è verificato un errore nel gadget

lunedì 24 giugno 2013

Quella volta che

Quella volta che... Oggi vi racconto di quella volta che una ragazza ha avuto fiducia ed è stata fatta a pezzi. Vi racconto una storia comune, insomma. Chissà quante fra noi potrebbero essere questa ragazza. Vi racconto un po' di tutte voi. Di quella volta che avete avuto per la prima volta fiducia in un uomo. Perché proprio in quell'uomo? Ve lo sarete chieste tante volte, senza potervi dare una risposta. Perché eravate ingenue e perché le donne sono più intelligenti degli uomini, ma purtroppo le hanno convinte del contrario e loro ci sono cascate. E le hanno convinte che senza un uomo accanto non sono nulla, e loro se ne sono davvero convinte. Così quella volta che è arrivato uno che sembrava diverso, questa ragazza che un po' sono io, un po' siete voi, si è fidata. Era diverso in tutto e diceva di dire e provare cose mai dette e mai provate con nessuna prima di allora. E diceva che era come se questa ragazza fosse da sempre stata accanto a lui. E lei purtroppo ci credeva. Come non aveva mai creduto a nessuno. E poi? Vi state chiedendo cosa è successo poi? Dai, un piccolo sforzo ragazze...non è difficile. È successo che gli uomini adorano le bugie. Quelle confezionate bene bene, con i fiocchetti che ci piacciono. Così tutte le parole sono volate via, anzi, sono rimaste, ma non si sono mai concretizzate in fatti. È successo che questa ragazza è stata mesi e mesi a piangere per un uomo che non aveva versato una lacrima mentre la riempiva di bugie. Mentre riempiva di bugie lei e un'altra donna, a cui di sicuro diceva le stesse cose che un tempo aveva detto alla ragazza della nostra storia. Ed è triste come quella fu la volta in cui quella ragazza perse la fiducia non solo negli uomini, ma nell'amore, che è qualcosa di molto più grande e bello degli uomini. Noi donne siamo stupide. Siamo intelligenti ma stupide. Perché gli uomini ci hanno messo in testa che dobbiamo lottare per loro e noi lo facciamo. Loro si siedono a godersi lo spettacolo nell'arena. Noi, stupide come mai, facciamo i gladiatori. Per cosa, poi? Per conquistare, al massimo, una mediocrità. Quando ci va bene. E quando ci va male, per conquistarci una vera cacca. Fino a quel giorno, questa ragazza che un po' sono io e un po' siete voi, non aveva ancora capito. Eppure tutti dicevano fosse intelligente. Mai nulla fu più falso. Non aveva ancora capito che l'amore vero non può sdraiarsi su un letto di bugie. L'amore vero ti accarezza leggermente e non ti lascia. Non ti lascia. Una volta questa ragazza aveva partecipato ad un concorso su questo argomento. E aveva raccontato la sua storia. Era piaciuta tanto, peccato che nessuno sapesse che il lieto fine non c'era. Non era vero che l'amore che lei aveva vissuto aveva superato le difficoltà e ora stava per volare libero dove meritava di volare. Stava solo per volare via nel peggiore dei modi, sulle ali di mesi e mesi di bugie. Stava per arrivare la batosta peggiore. Quella volta che la fiducia di una ragazza è stata fatta a pezzi...  quella ragazza sta ancora cercando il coraggio per amare di nuovo.

Nessun commento:

Posta un commento

Commentate, commentate, commentate!