Si è verificato un errore nel gadget

mercoledì 26 giugno 2013

Il primo spezza il cuore, gli altri son solo graffi

La sua amica diceva sempre che il primo vero amore spezza il cuore, e tutti gli altri sono solo graffi.
Il problema è che con un cuore spezzato cosa ci fai? Chi lo riaggiusta?
Laila non dormiva la notte da mesi ormai. Forse erano le illusioni che la tenevano sveglia. Neppure un minuto aveva smesso di pensare che avrebbe trovato un modo per aiutare quella persona a risollevarsi, per farla uscire da quella situazione che aveva distrutto i loro sogni.
E le parole che questa persona diceva non facevano altro che alimentare illusioni che si sarebbero presto trasformate in delusioni profondissime.
Lui era andato avanti, l'aveva dimenticata senza permettere a lei di farlo. L'aveva tenuta legata a sé con "Magari fra qualche mese..." e invece lei semplicemente era ormai meno di nulla per lui.
Il primo spezza il cuore.
Era vero. Eppure Laila, nonostante il cuore spezzato, non riusciva neppure a piangere. Non riusciva a guardare al futuro, perché tutto ciò che avrebbe voluto che fosse il suo futuro era stato fatto a pezzi, giorno dopo giorno, mese dopo mese.
Da quanto tempo si erano lasciati?
Per Laila erano passati tre mesi, forse quattro. Per lui otto, forse di più. Peccato che lui si fosse sentito libero da lei senza avvertirla. Anzi.
Laila non voleva più che nessuno le spezzasse il cuore. Ma non voleva neppure graffi.
Forse il suo cuore nessuno l'avrebbe mai più aggiustato. Ma Laila aveva superato fatti più brutti. Aveva sfiorato la morte e ce l'aveva fatta. Almeno questo poteva consolarla e farle capire che probabilmente si poteva vivere anche soltanto con il cuore spezzato.

Nessun commento:

Posta un commento

Commentate, commentate, commentate!