Si è verificato un errore nel gadget

venerdì 19 luglio 2013

IL PUNTO DI VISTA- Misteri egiziani

Manchester-Museo egizio. Una statuetta egiziana di 25 cm circa, raffigurante un uomo morto nel 1800 a.C., sta attirando l'attenzione di egittologi, scienziati e curiosi. Pare, infatti, che la statua del defunto Neb-Senu ruoti su se stessa, seguendo un semicerchio perfetto di 180°. Il fatto è innegabile, visto che è testimoniato dalle telecamere di sorveglianza. La statua si muove, non ci sono dubbi. Ma qual è la spiegazione?
Secondo il fisico Brian Cox, il movimento sarebbe dovuto allo slittamento della base di pietra della statua sul vetro della teca che la contiene, slittamento probabilmente causato dalle vibrazioni prodotte dai passi dei visitatori.
Ma l'egittologo del museo, Campbell Price, non è d'accordo: la statuetta è nel museo da ottant'anni. Perché dovrebbe muoversi soltanto ora?
Secondo la cultura egizia, se la mummia fosse stata distrutta, l'anima del defunto sarebbe stata ospitata dalla statua. Qualcuno è incline a credere che il movimento sia dovuto alla presenza nella statua dell'anima di Neb-Senu.
Intanto, gli ingressi al museo aumentano.

Nessun commento:

Posta un commento

Commentate, commentate, commentate!