Si è verificato un errore nel gadget

giovedì 26 giugno 2014

L'italiano

Cari lettori,
ieri non è stato facile evitare le notizie sui mondiali di calcio, né sulla sconfitta dell'Italia e tutte le reazioni che si sono succedute. Si è parlato tanto (forse troppo?) del Tweet di Balotelli, così, incuriosita, sono andata a leggerlo.
Nulla da dire sul messaggio che il calciatore ha voluto mandare, ma mi sono inevitabilmente balzati all'occhio gli errori ortografici. Lo so, sono fissata con queste cose. Ahimè, non riesco a correggermi. Così ho pensato di dedicare questo post alla riscrittura grammaticalmente corretta dell'ormai celebre Tweet.

Sono Mario Balotelli ho 23 anni e non ho scelto di essere italiano. L' ho voluto fortemente perché sono nato in ITALIA e ho sempre vissuto in ITALIA. Ci tenevo fortemente a questo mondiale e sono triste, arrabbiato, deluso con (deluso da) me stesso. Si (il affermativo vuole la ì accentata, altrimenti è un si riflessivo) magari potevo fare gol con la Costa Rica, avete ragione, ma poi? Qual è (non Qual'è!) il problema? Forse quello che vorreste dire tutti è questo? La colpa non la faccio scaricare a me solo questa volta perché Mario Balotelli ha dato tutto per la nazionale e non ha sbagliato niente (a livello caratteriale) quindi cercate un'altra scusa perché Mario Balotelli ha la coscienza a posto ed è pronto ad andare avanti più forte di prima e con la testa alta. Fiero di aver dato tutto per il Suo paese. O forse, come dite voi, non sono italiano. Gli africani non scaricherebbero mai un loro "fratello". MAI. In questo noi negri, come ci chiamate voi, siamo anni luce avanti.
VERGOGNA non è chi può sbagliare un gol o correre di meno o di più.
VERGOGNOSE SONO QUESTE COSE. Italiani veri! Vero?
 
 
Ecco, ora il Tweet di Balo è a posto anche grammaticalmente.
-Fine della mia mania correttiva.-

5 commenti:

  1. Ho la tua stessa mania, trovo certi orrori in giro che mi fanno rizzare i capelli in testa!
    Comunque da uno che ha la passato la maturità con 60 mi aspettavo di peggio, scrive ancora benino o_O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, sì, non ce l'ho con lui in particolare. Figurati. Come ha detto Patricia, ci sono fior di laureati che ancora non conoscono la grammatica. So che quella di correggere è una mania un po' antipatica, ma stavolta non ho resistito! Ahahah! :P

      Elimina
  2. Volevo scrivertelo io degli Orrori ma Lumi mi ha preceduta..... ahahahah
    Se fosse solo Balotelli a far errori del genere! Ci sonno fior di laureati, giornalisti o editorialisti che sparano anche di peggio...
    Bisogna rassegnarsi! Purtroppo va così!
    Oppure no? Rassegnarsi deve essere l'ultima cosa da fare. Lottare anche per salvare la lingua italiana...
    Incominciamo dal piccolo... ad esempio con quelli che scrivono sui post dei social "Ke... nn... ki... xchè"
    Io questi li detesto alla stessa maniera degli altri!!!!! Non stai scrivendo un sms, miseriaccia! Di spazio ne hai e allora perchè abbrevi tutto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claudia, il tu dell'ultima frase era ovviamente generico. Non era indirizzto a qualcuno in particolare. Diciamo che è come se glielo avessi chiesto direttamente viso a viso.... :)))
      Ciao

      Elimina
    2. Quanto hai ragione! Ahahah! Anche molti laureati non sanno scrivere correttamente! Ahi ahi...!

      Elimina

Commentate, commentate, commentate!